Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet
 
 
 
 
 
 

Il sito contiene approfondimenti su temi di carattere internazionale, da quelli piu' strettamente legati alla politica ad argomenti di costume e societa', scritti dai soci e dai collaboratori dell'associazione, tutti specialisti del settore.
Archivio



IL CASO ROHINGYA

2017-12-14




FUOCO SUI REPORTER. ANDY CERCA ANCORA VERITÀ.

2017-11-27 Molti testimoni, un arresto. Ma sulla morte di Andrea Rocchelli e Andrey Mironov in Ucraina nel 2014 si alza il muro del governo di Kiev.
Leggete qui l'articolo, pubblicato su L'Espresso di domenica 12 novembre 2017, che fa il punto sugli ultimi sviluppi nelle indagini della Procura di Pavia. A oltre tre anni dalla morte dei due reporter a Sloviansk in Est Ucraina, e dopo l'arresto recente, clamoroso, in Italia dell'italo-ucraino Vitaly Markiv.



VENERDI E SABATO 17 18 NOVEMBRE A BOOKCITY (MILANO)

2017-11-15



Emanuele Giordana
"Viaggio all’Eden. Da Milano a Kathmandu" - Laterza

con Guido Corradi

MUDEC Venerdi ore 15






Lettera22
"A oriente del Califfo. A est di Raqqa: il progetto dello Stato Islamico per la conquista dei musulmani non arabi"
- Rosenberg & Sellier

Sabato ore 15 Ispi Via Clerici 5

Emanuele Giordana con Massimo Campanini


LA VERITA' SU SANTIAGO

2018-10-19



Un cadavere, che è forse quello di Santiago Maldonado, è stato ritrovato nel fiume Chubut in
Argentina. Potrebbe essere il corpo dell'attivista argentino di 28 anni scomparso il 31 luglio durante la repressione di una protesta indigena. Il caos incombe sulla campagna elettorale

Il disgegno che illustra le dimostrazioni per la sua scomparsa  è dell'artista argentino  Daniel Rabanal


DOV'E' SANTIAGO MALDONADO?

2017-09-02 Ieri pomeriggio è svolta a Buenos Aires una grande manifestazione per la scomparsa di Santiago Maldonado, un attivista scomparso in Patagonia. Una richiesta di verità e giustizia come per Giulio Regeni...










Queste due illustrazioni (altre domani su il manifesto in edicola) fanno parte della campagna per Santiago Maldonado e sono di Daniel Rabanal.


AFGHANISTAN, ITALIA SULL'ATTENTI

2017-06-20 Sull’Afghanistan, la politica abdica. E i militari decidono. Vale per gli Stati uniti, dove il presidente Donald Trump ha delegato al segretario alla Difesa James Mattis la decisione sul numero di soldati da inviare nel Paese centro-asiatico. E vale per l’Italia, dove il Parlamento diventa un ufficio che certifica decisioni già prese: carta, timbro, protocollo archiviato.

Da indiscrezioni di stampa veniamo a sapere che «il vertice delle forze armate ha preparato un piano per incrementare il contingente afghano con altri cento soldati, che si aggiungeranno ai 950 già schierati nella base di Herat».
La decisione sarà poi «valutata dal ministro Pinotti e dal premier Paolo Gentiloni che, in caso di approvazione, dovranno comunicarlo alle Camere. Non è escluso il coinvolgimento delle commissioni parlamentari…»

Leggi l'articolo uscito oggi anche su il manifesto


TRUMP E RUSSIAGATE: L'ESPERTO RUSSO, "IMPORTANTE CAPIRE PERCHé STAFF TRUMP MENTE SUI CONTATTI COI RUSSI"

2017-06-15 "Mi pare importante capire come mai nell’amministrazione Trump e nelle persone a lui vicine, ci si rifiuti di essere trasparenti su questo tema: i contatti sono stati confermati dagli stessi ufficiali di Mosca".
Mentre il Washington Post rivela che il Presidente Usa sarebbe sotto indagine per possibile ostruzione alla giustizia, riproponiamo una recente intervista della nostra Lucia Sgueglia ad Andrey Soldatov, giornalista investigativo esperto di intelligence russa e cyber affari, autore con I. Borogan del libro "The Red Web: The Struggle Between Russia's Digital Dictators and the New Online Revolutionaries". Che aiuta a fare chiarezza e distinguere tra cose diverse: attacchi hacker, ingerenze informatiche, legami coi servizi e fake news.


LA NUOVA GUERRA AMERICANA IN AFGHANISTAN

2017-05-10 Il presidente americano Trump sta per firmare un nuovo piano che lascia mano libera al Pentagono e prevede l’invio di migliaia di nuovi militari in Afghanistan. Con la richiesta agli alleati Nato – dunque all’Italia – di mandare truppe fresche di rinforzo---Leggi



in collaborazione con l'agenzia radio AMISnet


Per ascoltare l'audio e' necessario il lettore Real Player. Se non e' istallato nel vostro computer potete scaricarlo gratuitamente cliccando qui


"L'unica linea che un giornalista e' tenuto a rispettare e' quella ferroviaria..."
Albert Londres

scriveteci

Indicate sempre l'oggetto della vostra comunicazione. I messaggi senza indicazione non vengono aperti

 

per una corretta visualizzazione del sito selezionare una risoluzione video di 1024x768

Flags courtesy of ITA's Flags of All Countries used with permission.

Progettazione e amministrazione sito