Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


NOI STIAMO CON GLI AFRICANI

SCONFINAMENTI A CERTALDO IL 30 OTTOBRE

I 25 ANNI DI LETTERA22 AL SALONE DELL'EDITORIA SOCIALE 2-3 NOVEMBRE

RICORDO DI DONDERO, A BERGAMO 11 MARZO

Guerra e bambini: un'iniziativa a Milano l'8 giugno

CONOSCERE LA GUERRA. A UDINE IL 20 FEBBRAIO

CONVEGNO DI STUDI SULL’AZERBAIGIAN E LA REGIONE DEL CASPIO

ATLANTE DELLE GUERRE, LA SESTA EDIZIONE

TRENTO: CONVEGNO DI STUDI SULL’AZERBAIGIAN

IL MONDO SCONVOLTO DALL'IS ALL'UCRAINA

DUE GIORNI DI DIALOGO AD ASSISI IL 14 E 15 APRILE

GLI STRANI FIORI DEL PAKISTAN, A ROMA 8 /2/14

COSA NE PENSANO GLI AFGANI, RICERCA DI "AFGANA" A ROMA IL 16/12/13

AFRICA E SOLIDARIETA', A GENOVA 14-16/11/13

A CHE SERVE L'UMANITARIO? UN CONVEGNO A ROMA il 21/11/13

GLI OCCHI DEI BAMBINI E L'INFANZIA PERDUTA DAL 6/2/08

Il Cisp inaugura a Roma la mostra “Dopo l’onda, oltre la strada”

Mercoledi' 6 Febbraio 2008

MINORI: ‘GLI OCCHI’ DEI BAMBINI RACCONTANO INFANZIA PERDUTA E RISCATTO

Raccontare e parlare attraverso gli occhi e le parole di chi ha vissuto quei momenti: è questo l'obiettivo della mostra “Dopo l’onda, oltre la strada”, che verrà inaugurata dal Cisp-Sviluppo dei popoli nell’ambito della campagna nazionale per i diritti dei minori “Io ci sono. Diritto al futuro”, mercoledì 6 febbraio a Roma, presso la sede dell’UPTER, a Palazzo Englefield in via Quattro novembre 157, con il patrocinio del I Municipio di Roma alle ore 10.
Colombia e Sri Lanka, due paesi, separati da migliaia di chilometri di distanza, lontani per culture, costumi e società, dove bambini e ragazzi hanno dovuto lottare, in modi diversi, per riappropriarsi dell'infanzia perduta. Contro lo sfruttamento sessuale e commerciale sulle strade di Cartagena de Indias, e contro l'onda violenta dello tsunami, che nel 2004 ha devastato il Sud-Est asiatico. Due eventi che li hanno resi vulnerabili, violando i loro diritti.
“Per rappresentare il punto di vista dei bambini e degli adolescenti coinvolti – spiegano Giordana Francia e Marinella Fasanella, responsabili del progetto per il Cisp – abbiamo scelto di riprodurre quanto avevano fotografato, scritto e disegnato loro stessi. Abbiamo fatto un tratto di strada con i loro occhi. Dare ascolto, dare parola: ecco il senso della mostra”.
La mostra vuole dunque raccontare diritti negati, ma anche la voglia di riscatto di questi bambini e adolescenti, coinvolgendo chi in Italia è vicino a loro per età, cioè i ragazzi delle scuole. Dopo Roma l’esposizione, costituita da 13 pannelli con foto, disegni e racconti realizzati dai ragazzi di Cartagena e Hikkaduwa, farà tappa a Castelmaggiore (Bo), Senigallia, Napoli, Reggio Calabria, Milano, Ravenna e Matera.

Il progetto, cofinanziato dal Ministero Affari Esteri-Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, è realizzato dal CISP, Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli. Saranno presenti gli alunni della III del liceo Linguististo “Giordano Bruno”, che parteciperanno a laboratori sulla cooperazione con operatori del Cisp e del Flauto Magico.

Le città dove si svolgerà la campagna:
Roma 6-13 febbraio (UPTER, Palazzo Englefield, Via Quattro Novembre 157)
Castelmaggiore (BO) 18- 27 febbraio
Senigallia 20-26 febbraio
Napoli 3- 9 marzo
Reggio Calabria 3- 9 marzo
Milano 31 marzo – 7 aprile
Ravenna 27 marzo - 9 aprile
Matera 14-20 aprile

Scuole coinvolte: istituti secondari superiori di diverse tipologie

Per informazioni stampa Adele Lapertosa, Ufficio stampa Cisp– 3385893531 – 063215498



Powered by Amisnet.org