Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


PECHINO 1989

SCONFINATE Terre di confine e storie di frontiera

VIAGGIO ALL'EDEN

A ORIENTE DEL CALIFFO

LO SCATTO UMANO (Dondero-Giordana)

GENTI DI DIO DI MONIKA BULAJ

DUE PACIFISTI E UN GENERALE

IL DIARIO DA KABUL DI EMANUELE GIORDANA

L'ANGELO ROVESCIATO DI ATTILIO SCARPELLINI

HAMAS. CHE COS'E' E COSA VUOLE IL MOVIMENTO RADICALE PALESTINESE

TIBET, LOTTA E COMPASSIONE SUL TETTO DEL MONDO

AFGHANISTAN, IL CROCEVIA DELLA GUERRA ALLE PORTE DELL'ASIA

SAFARI CINESE. LA CINA CONQUISTA L'AFRICA 27/04/07

GLI ARABI INVISIBILI VISTI DA PAOLA CARIDI 25/1/07

GEOPOLITICA DELLO TSUNAMI / SAGGIO DI LETTERA22

PECHINO 1989

laria Maria Sala
Pechino 1989
Una città 2019
pp 48
euro 12

Giovedi' 13 Giugno 2019



"Ogni volta che ricordo quei giorni rivedo gli sguardi pieni di ottimismo e speranza di chi marciava nei cortei, di chi pedalava per raggiungere gli altri, convinto di partecipare alla lotta per un futuro diverso, più aperto, per la Cina tutta.
Sguardi che non ho mai più rivisto a Pechino".

"Ho mes­so pie­de per la pri­ma vol­ta a Pe­chi­no nel­l’a­go­sto del 1988. Stu­dia­vo ci­ne­se e stu­di re­li­gio­si al­la School of Orien­tal and Afri­can Stu­dies di Lon­dra, e do­po un an­no in Gran Bre­ta­gna il cur­ri­cu­lum pre­ve­de­va un an­no ac­ca­de­mi­co al­l’U­ni­ver­si­tà Nor­ma­le di Pe­chi­no, per ap­pro­fon­di­re la lin­gua e co­no­sce­re un po’ il prin­ci­pa­le pae­se in cui si par­la man­da­ri­no.
La mia spe­ran­za era di im­pa­ra­re il più pos­si­bi­le, e di an­no­ta­re tut­to in mo­do det­ta­glia­to, nel­la con­zio­
ne – che da al­lo­ra ho to­tal­men­te ab­ban­do­na­to – che le pri­me im­pres­sio­ni di un luo­go sia­no in qual­che mo­do le più ve­ri­tie­re. Il mio dia­rio di quel­l’an­no è un qua­der­no con la co­per­ti­na ri­gi­da ac­qui­sta­to al­la car­to­le­ria Pa­pi­ro di Fi­ren­ze, do­ve ave­vo fre­quen­ta­to il li­ceo. Ha una de­co­ra­zio­ne mar­mo­riz­za­ta ver­de-az­zur­ra, con qual­che va­rie­ga­tu­ra di gri­gio e mar­ro­ne.
Sul­la pri­ma pa­gi­na ave­vo scrit­to il mio in­di­riz­zo, con una cer­ta emo­zio­ne e fie­rez­za: "Dor­mi­to­rio per stu­den­ti stra­nie­ri, Uni­ver­si­tà Nor­ma­le di Pe­chi­no, stra­da Xi­n­jie­kou Wai, Pe­chi­no, Re­pub­bli­ca Ci­ne­se”...



Powered by Amisnet.org