Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


Scommessa ecologista compassionevole

ALLARME IN MARE

UN 118 NELL'ALVEARE

IL CONTAGOCCE RUSSO CON GREENPEACE 20/11/13

INDONESIA, EMERGENZA VULCANO 13/11/13

TEMPESTA NEL PUNTLAND, CENTO MORTI 12/11/13

MUOS, IL TAR DA' TORTO AL MINISTERO 10/7/13

IN ATTESA DI SENTENZA. UNA STORIA RADIOATTIVA 29/6/13

INQUINAMENTO DA PETROLIO. INADEGUATE LE LINEE GUIDA DEL CONSIGLIO ARTICO 06/02/13

ILVA, AMBIENTALISTI E VERDI CONTRO IL "BLUFF" DELL'AIA 18/10/12

DOPO RIO, L'OPINIONE DI SUSAN GEORGE 1/7/12

GEEN ECONOMY: NEW DISGUISE FOR OLD TRICKS? 30/05/12

SEMPLIFICAZIONI, SALTA LA DEPENALIZZAZIONE DEGLI ABUSI 28/3/12

AMBIENTE, UNA "SEMPLIFICAZIONE" APRE LA STRADA A NUOVI ABUSI 24/3/12

DECRETO SEMPLIFICAZIONI, LE PREOCCUPAZIONI DI UN MAGISTRATO DI RANGO 24/3/12

INDONESIA, EMERGENZA VULCANO 13/11/13

Erutta Sinabung: 5mila persone evacuate

Lettera22

Mercoledi' 13 Novembre 2013

L'emergenza catastrofi naturali non risparmia neppure l'Indonesia. Più di 5mila persone hanno dovuto abbandonare le loro case a Sumatra in seguito a una serie di violente eruzioni vulcaniche del monte Sinabung nel Nord dell'isola.

Il vulcano sta eruttando cenere rovente, gas, rocce e torrenti di lava incandescente. Un'emergenza che dura ormai dall'inizio di novembre e che ha fatto decidere alle autorità di evacuare parte della zona a ridosso. Ma, anche se il governo aveva dato l'ordine di evacuazione solo a chi abita entro tre chilometri dal monte, anche dalle zone limitrofe la gente ha preferito prendere le distanze dal vulcano, inattivo dal 2010 ma che aveva già dato segnali in settembre. In totale sette villaggi.

L'Indonesia ha decine di vulcani attivi su quello che viene comunemente chiamato “anello di fuoco". In agosto cinque persone sono morte e centinaia sono state evacuate per un'eruzione in una piccola isola della provincia orientale di Nusa Tenggara.



Powered by Amisnet.org