Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


L'Italia risponde "Signorsì"

Il rifugio sicuro della guerra permanente

AFGHANISTAN, GUERRA INFINITA

TALEBANI A KABUL

Icc, Usa e talebani alla sbarra

Il piano Trump per l'Afghanistan? Più soldati e più vittime

VECCHIA RETORICA NEL NUOVO PIANO AFGANO

DA RAQQA CON FURORE

Italiani a Farah: assistere o combattere?

UN VICERE’ AMERICANO A KABUL

La nuova guerra afgana

Surge americano

STRAGE AL FUNERALE

Kabul, strage senza fine

KABUL IL GIORNO DOPO

LA SOCIETA' CIVILE AFGANA A ROMA 12/11/12

La delegazione incontrerà rappresentanti delle istituzioni italiane e della società civile

Lunedi' 12 Novembre 2012
Rafforzare il sostegno dell'Italia alla società civile afgana e continuare a sostenere il progetto di una Casa della società civile in Afghanistan che contribuisca al processo di aggregazione delle forze che vogliono essere parte attiva nella tenuta del Paese.

Una delegazione di rappresentanti di diverse reti della società civile afgana è a Roma per un tour di incontri con le istituzioni italiane per sostenere la collaborazione e sarà ricevuta dal sottosegretario agli Esteri, Staffan De Mistura e dal ministero per la Cooperazione e l'Integrazione.

L'iniziativa è promossa da “Afgana”, la rete di associazioni, Organizzazioni non governative, sindacati, accademici e cittadini nata nel 2007 a Roma per la costruzione di percorsi condivisi e comuni tra le società civili dei due Paesi.

Della delegazione fanno parte: Najiba Ayubi, giornalista e direttrice del “Killid Group”; Hamidullah Zazai, rappresentante di Mediothek, fondazione culturale afgana che promuove attività di formazione per giornalisti; l'ex parlamentare Mir Ahmad Joyenda; Rahman Hotaki della “Civil Societies Coordination Jirga” fondata di recente per favorire incontri tra diverse realtà della società civile afgana; Barialai Barialai Omarzay, inviato alla conferenza internazionale di Tokyo del luglio 2012; Frozan Mashal, responsabile delle “Reti femminili afgane”; Mohammad Saeed Niazi del “Civil Society Development Center” (CSDC), un centro di ricerca che organizza incontri tra diversi rappresentanti religiosi; Idrees Zaman, analista sui temi dello sviluppo e del ruolo della società civile nel processo di pace; Azizurrahman Rafiee, dell’“Afghan Civil Society Organization”.

Martedì mattina la delegazione incontrerà i deputati della commissione Diritti Umani della Camera con la presenza tra gli altri dell'onorevole Furio Colombo, dell'onorevole Alfredo Mantica e dell'onorevole Augusto di Stanislao, nel pomeriggio gli onorevoli Federica Mogherini, della commissione Difesa della Camera dei Deputati, e l'onorevole Francesco Tempestini della commissione Affari Esteri. Mercoledì ci sarà l'incontro con i rappresentanti della società civile italiana.



Powered by Amisnet.org