Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


L'ULTIMA RASSEGNA STAMPA ITALIANA

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 22/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 19/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 15/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 14/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 13/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 12/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 9/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 8/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 7/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 6/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 2/6/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 1/06/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 31/5/06

RASSEGNA STAMPA ITALIANA 29/05/06

BUON GIORNO 24/2/04

Rassegna stampa italiana

Claudio Landi

Martedi' 24 Febbraio 2004
Buon Giorno

24 febbraio 2004

IL SOMMARIO
‘UE-USA, guerre in vista’. Le Aperture.

DAL MONDO
CANTIERE EUROPA, Le guerre commerciali prossime venture; UE-Russia: ‘non siamo credibili’; Gran Bretagna e immigrati; Spagna ed elezioni.
DEMOCRAZIA IN AMERICA, Bush-Kerry, lo scontro comincia; Economia, la ripresa dei debiti; Guerre, Iraq e Onu.
OCCIDENTE IN CRISI, Riflessioni sull’Onu e la Nato.
ASIA IN CRESCITA, Crisi coreana, partono i colloqui a sei.
ALTRE: ISRAELE; IRAN, HAITI.

QUELLO CHE NON C’E’
OSSERVATORIO INDIA: ‘Fare il premier non è in testa alle mie priorità’.

DALL’ITALIA
PRIMO PIANO: Berlusconi in Tv, Economia in crisi.
ALTRE.
CULTURA.



‘UE-USA, GUERRE IN VISTA’ Chi pensa che i rapporti transatlantici possano con facilità ridiventare ‘sereni’ è servito: ‘L’Europa è pronta a colpire l’export Usa’: stanno per riprendere le guerre commerciali fra le due massime potenze economiche dell’’Occidente’. ‘L’UE prevede per ora di fare ricorso ad azioni graduali’. Ovviamente la politica del dollaro debole irrigidisce lo scontro economico, commerciale e strategico fra UE e Usa.

In Italia, in PRIMO PIANO, c’è l’’incursione’ del presidente del consiglio in tema di calcio e punte a Domenica Sportiva: l’opposizione attacca, la Cdl risponde, il clima si surriscalda.

LE APERTURE Corriere della Sera, ‘Berlusconi e la Rai, accuse tra i Poli’. Repubblica apre sul ‘processo al Muro’ nel Vicino Oriente presso la corte internazionale, ‘Israele: il processo al Muro minaccia la pace’, e poi dà spazio alle polemiche italiane, ‘Scontro su Berlusconi in tv’. Il Messaggero ritorna all’Italia, ‘Il premier in tv, accuse e veleni tra i poli’. La Stampa apre sul ‘processo al Muro, ‘All’Aja cominciato il processo al muro di Israele’, e poi, ‘Berlusconi allenatore, è ancora scontro’. Il Sole 24 Ore apre sulle misure fiscali di Tremonti, ‘Condono, un mese in più’. Il Giornale annuncia a tutta pagina, ‘La Rai dà più spazio alla sinistra’. L’Unità apre, ‘Un’italiana governatore a Nassyriya. Radici sempre più profonde dell’Italia fra gli occupanti. I militari dovranno restare a lungo’.



DAL MONDO

1. CANTIERE EUROPA

LE GUERRE COMMERCIALI PROSSIME VENTURE

Qualcuno ancora pensa che i rapporti atlantici siano in crisi solo per la questione Iraq? Leggiamoci Il Sole, pagina 7, ‘Europa pronta a colpire l’export Usa’, annuncia a tutta pagina il titolo: ‘Il dollaro debole aggrava le tensioni sul fronte degli scambi’. ‘L’UE prevede per ora di fare ricorso ad azioni graduali. Tra protezionismi e campagna elettorale Washington non elimina le agevolazioni proibiti dalla WTO?. La crisi atlantica evidentemente ha caratteri molto più profondi.

UE: ‘NON SIAMO CREDIBILI’

L’Unione Europea fa autocritica: sulla questione dei rapporti con la Federazione russa: leggiamo stavolta Repubblica, pagina 16, ‘Russia, l’UE ammette i suoi errori: con Putin non siamo credibili’.

LA GRAN BRETAGNA E GLI IMMIGRATI

Repubblica, pagina 17, ‘Londra frena gli immigrati: chi non lavora dovrà andare via. Blair var ale misure antiinvasione che dovranno limitare l’afflusso dai paesi dell’est’.

LA SPAGNA E LE ELEZIONI

Prendiamo Il Riformista, anzi l’inserto Diplomatique del Riformista, pagina 1, ‘L’era Anzar si chiude con rischio zero. Gli spagnoli vogliono il cambiamento, Rajoy sta sbagliando, ma Zapatero resta un’incognita’.

2. DEMOCRAZIA IN AMERICA

KERY-BUSH, LO SCONTRO HA INIZIO

Bush prepara la controffensiva, dopo i recenti crolli di popolarità e l’ascesa di John Kerry: Corriere, pezzo di Ennio Caretto, pagina 15, ‘Elezioni, Bush in campo: è l’anno delle gomitate e delle battute taglienti’. Il Foglio, in prima pagina, dà la sua interpretazione, ‘Bush tifa Kerry’: John Kerry sarebbe ‘debole’ sul fronte della politica di difesa e sicurezza. In realtà, Il Foglio ci parla delle cartucce Repubblicane contro Kerry ma anche il senatore Democratico ha molte cartucce nel suo arco.

ECONOMIA, LA RIPRESA DEI DEBITI

Alan Greenspan assicura: la situazione finanziaria delle famiglie non ci preoccupa, Repubblica, pagina 28, ‘Greenspan e Snow vedono rosa: la ripresa americana è solida. I debiti che gravano sui consumatori non minacciano la recovery’. Il Sole, pagina 5, ‘Stop alla miniripresa del dollaro. Greenspan: il debito delle famiglie è in continua crescita non ci preoccupa’. Il presidente della FED ha spiegato bene la questione: i debiti sono a fronte di un notevole patrimonio finanziario in azioni ed immobili delle famiglie americane.

GUERRE, L’IRAQ E L’ONU

Infine, la guerra irachena: le notizie dal fronte, Il Messaggero, pagina 15, ‘Kamikaze fanno strage di poliziotti. Attentato a Kirkuk: 13 morti’. Kofi Annan intanto interviene sulla questione della gestione del dopoguerra, Il Sole, pagina 4, ‘L’Iraq potrebbe votare nel 2004’.

3. OCCIDENTE IN CRISI, QUALCHE RIFLESSIONE

SULL’ONU E IL MULTILATERALISMO: Corriere della Sera, pagina 6, intervento di Marta Dassu’, direttore di Aspenia, ‘Non ad un multilateralismo contro o senza gli Usa’.

SULLA NATO: Il Foglio, pagina 3, ‘Discussione a Milano, la Nato come cura del geocaos’.

4. ASIA IN CRESCITA

CRISI COREANA. RIPARTONO I COLLOQUI A SEI

Domani di riapre a Pechino: se ne occupa Luca Vinciguerra, sul Sole, a pagina 4, ‘Pyonynag apre sul nucleare. Le promesse vengono in cambio di aiuti cinesi’. Ma il negoziato si preannuncia complesso: anche perché ci sarebbero almeno due piani di pace, quello Usa-Giappone-Corea del Sud e quello Cina-Russia.




5. ALTRE

ISRAELE, IL PROCESSO AL MURO: Si apre all’Aia il ‘processo al Muro’, La Stampa, pagina 3, ‘Giudici, decidete se autodifesa o arbitrio’. Intanto Sharon è sotto tiro nel suo partito, il Likud, La Stampa, pagina 2, ‘Un giorno da dimenticare per il premier di Israele’. Lucio Caracciolo, direttore di Limes, commenta, Repubblica, pagina 1 e 15, ‘La grande illusione della via giudiziaria’.

MEDIO ORIENTE IN EBOLLIZIONE, L’IRAN DOPO LE ELEZIONI: Il Riformista, prima pagina, ‘Dalle urne iraniane esce la Polonia di Jaruzelsky’.

L’ALTRA AMERICA, HAITI NEL CAOS: Repubblica, pagina 17, ‘I ribelli verso Port au Prince’. La Stampa intervista l’attuale presidente Aristides, pagina 9’. Il Riformista, inserto Diplomatique, pagina 3, due pezzi’, gli americani, ‘I marines in partenza non interverranno’, e l’analisi, ‘Guerra civile ad Haiti, l’isola è spaccata in due, si combatte con i mitra, i machete e i dossier’.



QUELLO CHE NON C’E’

OSSERVATORIO INDIA: SONIA GANDHI

‘Diventare primo ministro non è una mia priorità’. Sonia Gandhi, presidente del Congresso sembra non smentire le ipotesi che il Congresso e la coalizione antiBjp ( se verrà messa adeguatamente in piedi nelle prossime settimane) possano scegliere come eventuale premier un altro esponente che non sia la presidente del Congresso. Ovviamente la Gandhi attacca la campagna del Bjp contro la sua ‘origine straniera’ (Sonia Gandhi è in origine italiana): ‘ritengo che l’ossessione dell’NDA sia un boomerang’, ma sta di fatto che afferma di non avere la priorità’ di diventare primo ministro.



DALL’ITALIA

1. PRIMO PIANO: BERLUSCONI IN TV, ECONOMIA IN CRISI.

Sono durissime le polemiche per l’intervento calcistico del presidente del consiglio alla Domenica Sportiva: ‘Berlusconi in tv, è polemica, l’Ulivo: invasione di campo’, scrive Repubblica, a pagina 4. Il Giornale difende il presidente del consiglio, e attacca, pagina 5, ‘Rai, quel regime che premia l’opposizione. I dati di gennaio – afferma Il Giornale – sui Tg smontano le accuse’. Il Corriere commenta la vicenda con la vignetta di Giannelli, ‘Programmi Rai’.

Il Corriere con Massimo Franco cerca di dare un senso politico alla questione, ‘Nota a pagina 2, ‘Presenzialismo a tavolino per oscurare gli avversari. La sensazione – scrive Franco – è che Palazzo Chigi stia programmando una presenza martellante in ogni spazio gli consenta di raggiungere gli elettori’. Michele Serra, su Repubblica, pagina 1 e 15, annota, ‘Effetto boomerang’.

Luigi Crespi, già presidente di Datamedia, intervistato dal Corriere, a pagina 2, ‘Prima fa le battute e poi i sondaggi’ ed avverte, ‘Perderanno tutti voti, la gente è delusa, tutta, da questo modo di fare politica. Che poi dentro questo astensionismo vinca lui (Berlusconi) o gli altri dipenderà dal tema dell’impoverimento. È reale o immaginario? Se è solo una percezione vincerà lui (Berlusconi), se siamo più poveri invece va dritto a schiantarsi’.

Ed allora andiamo nell’economia reale: Repubblica, pagina 12 e 13, ci parla del carosalute, ‘Impoveriti dal carosalute. Più ticket, meno letti. E per curarsi le spese raddoppiano’. Repubblica, pagina 10 e 11, ci parla invece della crisi Alitalia, ‘Governo sotto accusa, il tesoro a caccia di manager'’

2. ALTRE

SINISTRA ED IRAQ: ‘Scontro non global-Fassino’, Repubblica, pagina 9, ‘Scontro sulla partecipazione alla marcia in programma il 20 marzo nella capitale’. Piero Ostellino, sul Corriere, prima pagina, commenta, ‘Solidarietà’.

CRAC PARMALAT: Il Sole, pagina 2, ‘Tanzi: fui spinto ad acquistare Eurolat’.

3. CULTURA

‘Il reddito ai tempi di Augusto’, Repubblica, pagina 42 e 43.Buona lettura!



Powered by Amisnet.org