Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


Il Nord della Cina è al freddo

Tencent vale più di Facebook

Terremoto nel capitalismo cinese

La Cina censura Peppa Pig

Bruxelles pronta a difendere l'acciaio europeo

TIBET, LA SPAGNA VUOLE ARRESTARE JIANG ZEMIN 11/2/14

CINA, LE SCUSE DELLA GUARDIA ROSSA 17/1/14

SHANGHAI AVVOLTA DALLO SMOG 6/12/13

CINA, ABOLITI I CAMPI DI RIEDUCAZIONE E PIÙ FLESSIBILITÀ SUL FIGLIO UNICO 16/11/13

CINA, AL VIA IL TERZO PLENUM DELL'ERA XI 9/11/13

CINA, QUANTO COSTA IL 120 ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI MAO 25/10/13

CINA, VERSO UNA CRESCITA DI QUALITÀ 11/10/13

SHANGHAI MINACCIA IL RUOLO ECONOMICO DI HONG KONG 20/9/13

CINA, LA FAZIONE DEI PETROLIERI ALLE STRETTE 2/9/13

CINA, DOPO BO È IL TURNO DI ZHOU YONGKANG? 30/8/13

PROTESTE AFRICANE 16/7/09

A Canton protestano gli immigrati africani. Una novità per la Cina dove sono rare le manifestazioni da parte degli stranieri.

Andrea Pira

Giovedi' 16 Luglio 2009
Un altro “incidente di massa”. Centinaia di persone che protestano davanti ad un commissariato di polizia. Per la Cina non è una novità, incidenti di questo genere avvengono a migliaia nel paese. Ma le manifestazioni di ieri a Canton, capitale della provincia del Guangdong, la fabbrica del mondo cuore economico del paese nel sud della Cina, rappresentano una novità. Per la prima volta a scendere in piazza non sono stati cittadini cinesi inferociti per qualche sopruso delle autorità, né lavoratori migranti provenienti dalle campagne (i cosiddetti mingong). Ad animare le proteste sono stati cento, o forse duecento, immigrati africani, in maggioranza nigeriani.

Per la Cina una vera novità. La protesta è la prima di questo tipo ad essersi verificata nel paese, dove non ci sono mai state manifestazioni di immigrati stranieri. A scatenare la protesta, secondo quanto riporta il quotidiano di Hong Kong China Morning Post, sarebbe stata la morte di un cittadino nigeriano inseguito dalla polizia. Emmanul Egisimba, questo il nome della vittima, sarebbe morto dopo essere caduto dal secondo piano di un edificio mentre cercava di sfuggire agli agenti che volevano controllare il suo passaporto.

Per la polizia non ci sarebbe tuttavia nessun morto, ma solo un ferito. Un «sospetto straniero che che stava cambiando illegalmente della valuta», è rimasto ferito mentre cercava di sfuggire ai controlli riferisce l'agenzia Xinhua. I testimoni contattati dal China Morning Post sostengono invece di aver portato l' uomo, che appariva in gravi condizioni dopo la caduta, in un vicino ospedale, dove sarebbe morto.

A Canton, spiega Mo Jun, direttore dell'ufficio per le relazioni internazionali della città, vivono attualmente 20mila immigrati africani legali,ma si ritiene che siano migliaia gli irregolari. Una situazione che riflette i crescenti scambi economici e culturali tra la Cina e l'Africa. Molti degli africani residenti in Cina lamentano però i frequenti controlli sui visti da parte delle autorità, controlli che sono diventati ancora più serrati con l'avvicinarsi del sessantesimo anniversario della fondazione della Repubblica popolare cinese in ottobre.



Powered by Amisnet.org