Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


VENT'ANNI FA AD ASSISI, UNA LETTERA SULLA MARCIA DELLA PACE 29/7/14

BANGLADESH, UNA LETTERA DI PIAZZA PULITA 16/9/13

PRECISAZIONE DI ENI 16/7/13

INTERVENTI: I NON VIOLENTI E LA LEGGE DI PAOLA 13/12/12

VITTORIO, UN UOMO ANCORA CAPACE DI SOGNARE 20/4/11

LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI? UNA LETTERA 19/5/10

GAZA BRUCIA, LE RAGIONI DELLA PACE SI DIVIDONO 15/1/09

ROM / LETTERE A LETTERA22 20/5/08

ZINGARI. UNA PRECISAZIONE: ERA NIEMOELLER 24/5/08

BRECHT, DAGLI ZINGARI FINO A NOI 22/5/08

SE QUESTO E' UN ROM...UNA LETTERA DEL ROMENISTA LORENZO RIENZI 19/5/08

"ZINGARI" DI A. SCARPELLINI, LA RISPOSTA DI UN LETTORE 16/05/08

PROCESSO A CHARLES TAYLOR 29/4/08

MORTI BIANCHE E LAVORO NERO 24/01/08

PERCHE' BOICOTTO I PRODOTTI BIRMANI 27/9/07

"ZINGARI" DI A. SCARPELLINI, LA RISPOSTA DI UN LETTORE 16/05/08

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera del comboniano Enrico Gonzales, che risponde così al commento pubblicato ieri sul nostro sito e sui blog di Lettera22 (nell'immagine una delle "ruote di fuoco" di Jasmine, una donna rom che vive in fuga)

Venerdi' 16 Maggio 2008
Ho letto l’articolo di Scarpellini con grande interesse. Sono un comboniano, di Napoli, anzi ero proprio nella mia città quando sono accaduti i fatti di Ponticelli. Mi fa male la reazione del quartiere e pensare che Ponticelli era considerata -perché zona industriale- la “Stalingrado” di Napoli!! Le trasformazioni causate dalla globalizzazione liberista stanno incidendo in maniera profonda, netta sulle coscienze di noi tutti. Mentre è comprensibile una richiesta di sicurezza – ma Napoli non è la città dei 1001 clan camorristici radicati sul territorio?- fa impressione la reazione dei cosiddetti cittadini normali. Ci sarebbe da discutere a lungo, oggi, in questa cultura della paura costruita a sapientemente a tavolino, sulla “normalità”. E’ normale vivere tra i rifiuti? E’ normale cibarsi di alimenti avvelenati? E’ normale parlare retoricamente di accoglienza e non agire sulle vere cause della criminalità, ingiustizia, esclusione? E’ normale scaricare su persone, esseri umani, le rabbie, delusioni, fobie?E’ normale vivere paurosamente arroccati nella difesa di interessi piccoli piccoli? Tant’è: l’altro ieri il Meridionale; ieri l’Albanese e l’Africano; oggi i Rom ed i Cinesi (cattivi questi Cinesi che acquistano tonnellate di mondezza napoletana riciclandola anche nella fabbricazione di alimenti!). Noi Occidentali, Italiani, Napoletani globalizzati nel vestire, parlare, atteggiarsi, alziamo mura, costruiamo confini di morte, diciamo NO.
Non è con i No che si vive. Sarò illuso, sarò ingenuo, ma sono profondamente convinto che mai come oggi sia necessario resistere a questa politica appiattita su temi di per se importanti ma manipolati e manipolabili. Perché un commissario per i Rom? Perché non una indagine parlamentare sugli sprechi delle amministrazioni pubbliche campane? Perché non un commissario straordinario per l’ambiente in Campania: altro che “Campania felix”!!
Quanto sta accadendo mi ricorda tanto la politica repressiva del governo egiziano ai danni dei profughi e rifugiati Africani: repressione pura e semplice, vita quotidiana resa impossibile e così via.
E’ triste quanto sta accadendo, allo stesso tempo, penso che sia nostra precisa responsabilità controbattere la cultura della paura con quella non violenta della vita nelle sue più diverse espressioni.

Enrico Gonzales, comboniano.



Powered by Amisnet.org