Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


PALESTINA, AFFARI DI FAMIGLIA O AFFARI DEL MONDO? 22/9/11

SE GLI ARCHIVI PARLANO 19/9/11

SE GLI ARCHIVI PARLANO 19/9/11

TERRA E LIBERTA' 15/9/11

I FRUTTI DELLE RIVOLUZIONI: STRETTA DI MANO HAMAS-FATAH AL CAIRO 28-4-11

PALESTINE PAPERS. STORIA DI UNA CAPITOLAZIONE 24/1/11

"MA CHE CI STA SUCCEDENDO?". ISRAELE VISTA DAGLI ISRAELIANI 17/1/11

HUMOUR ALLA GEROSOLIMITANA 11/1/11

BIDEN E RAMAT SHLOMO 10/3/10

OXFAM, GAZA WEEKLY UPDATE 14/01/10

JERUSALEM BLUE 21/11/09

OBAMA, IL NOBEL E GLI ARABI 9/10/09

IL PRIMA E IL DOPO GAZA NELLE CONSTITUENCY DI HAMAS 6/10/09

GERUSALEMME, SEGNALI PERICOLOSI

LA ECO-SCUOLA DEGLI JAHALIN 31/08/09

VENTI (ESTIVI) DI GUERRA 15/5/08

Bush è arrivato in Israele, per le celebrazioni sui 60 anni della fondazione dello stato di Israele. Oggi, invece, per i palestinesi è la nakba, la catastrofe

Paola Caridi

Giovedi' 15 Maggio 2008
Hamas, Hezbollah e al Qaeda sono la stessa cosa, titola oggi Haaretz, riportando le parole di George W. Bush in visita in Israele per la conferenza internazionale indetta dal presidente Shimon Peres, in occasione dei 60 anni della fondazione dello stato di Israele (oggi, per inciso, i palestinesi ricordano la nakba, la catastrofe del 1948). A parte la raffinata analisi della complessità mediorientale da parte dell'amministrazione americana, le parole di Bush significano soprattutto una cosa: che se Israele deciderà un'operazione in grande stile a Gaza contro Hamas, gli Stati Uniti saranno al suo fianco.

Continua a leggere sul blog di Paola Caridi, invisiblearabs.



Powered by Amisnet.org