Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


PALESTINA, AFFARI DI FAMIGLIA O AFFARI DEL MONDO? 22/9/11

SE GLI ARCHIVI PARLANO 19/9/11

SE GLI ARCHIVI PARLANO 19/9/11

TERRA E LIBERTA' 15/9/11

I FRUTTI DELLE RIVOLUZIONI: STRETTA DI MANO HAMAS-FATAH AL CAIRO 28-4-11

PALESTINE PAPERS. STORIA DI UNA CAPITOLAZIONE 24/1/11

"MA CHE CI STA SUCCEDENDO?". ISRAELE VISTA DAGLI ISRAELIANI 17/1/11

HUMOUR ALLA GEROSOLIMITANA 11/1/11

BIDEN E RAMAT SHLOMO 10/3/10

OXFAM, GAZA WEEKLY UPDATE 14/01/10

JERUSALEM BLUE 21/11/09

OBAMA, IL NOBEL E GLI ARABI 9/10/09

IL PRIMA E IL DOPO GAZA NELLE CONSTITUENCY DI HAMAS 6/10/09

GERUSALEMME, SEGNALI PERICOLOSI

LA ECO-SCUOLA DEGLI JAHALIN 31/08/09

MO/TREGUA A GAZA: CONTATTI DIETRO LE QUINTE 27/4/08

E' soprattutto l'Egitto, il protagonista della mediazione interpalestinese e tra Israele e Hamas, per arrivare a un cessate-il-fuoco nella Striscia

Paola Caridi

Domenica 27 Aprile 2008
Nonostante le dichiarazioni, i no, i ni, i contatti sulla tregua a Gaza proseguono. E' l'Egitto il protagonista di una mediazione difficile, in cui però cominciano a vedersi alcuni segnali, se non buoni, almeno positivi. L'accelerazione si è avuta dopo il tour di Jimmy Carter in Medio Oriente, in cui l'ex presidente americano ha incontrato i tre spezzoni della leadership di Hamas: di Gaza, della Cisgiordania e a Damasco. Ora Mahmoud A-Zahhar sembra essere il mediatore con gli egiziani, visto la sua costante presenza al Cairo, in vista anche dell'appuntamento di martedì con tutte le fazioni palestinesi per capire non solo come reiniziare il dialogo, ma anche come concertare una possibile tregua tra tutti i gruppi armati. Intanto, però, c'è chi - da parte israeliana - si interroga su quanto una tregua con Hamas non diminuisca il ruolo e il potere di Abu Mazen, come fa su Haaretz Amos Harel



Powered by Amisnet.org