Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


Presidio contro la guerra a Milano

VIGILIA DIFFICILE PER IL WARGAME DELLA NATO

A TRIESTE DIVISI DA UNA DATA, 1 MAGGIO O 12 GIUGNO?

21 OKTOOBAR, I MISTERI DI MOGADISCIO

CASO BOSIO, LA FARNESINA LO SOSPENDE 8/4/14

MADEINITALY/RANAPLAZA, IL SENATO CHIEDE CONTO 4/4/14

CARO SINDACO TI SCRIVO. I DUBBI SULLA NUOVA MOSCHEA DI MILANO 17/2/14

AL VIA IL "SISTEMA PAESE IN MOVIMENTO" 17/11/13

LA GRANDE MUTAZIONE. AL VIA IL QUINTO SALONE DELL'EDITORIA SOCIALE 31/10/13

ALLA SAPIENZA ASPETTANDO IL 19 OTTOBRE 16/10/13

AMNESTY: DIRITTI AL CENTRO DEL DIBATTITO PARLAMENTARE, MA TRA VECCHI VIZI E TABÙ 27/9/13

MANCONI SUL GIALLO DEL CABLO SHALABAYEVA 21/7/13

ITALIA/KAZAKISTAN, ASPETTANDO ALMA 14/7/13

KAZAKISTAN, MARCIA INDIETRO DEL GOVERNO 13/7/13

ESPULSIONE O RENDITION? LA TRAMA OSCURA DIETRO LA STORIA DI ALMA 11/7/13

PERUGIA/ASSISI, LE PULCI AL GOVERNO PRODI 2/10/07

Un documento che chiede "di più" presentato oggi alle istituzioni dalla Tavola della pace alla vigilia della tradizionale marcia umbra

(Nella foto la conferenza stampa di oggi della Tavola)

Lettera22

Martedi' 2 Ottobre 2007

Un tavolo di confronto e dialogo permanente a Palazzo Chigi tra societa' civile e governo per monitorare "quanto davvero l'Italia stia camminando nella direzione della pace". E' una delle richieste fatte al presidente del Consiglio, Romano Prodi, da una folta delegazione della Tavola della Pace e degli enti locali per la pace, guidata dagli organizzatori
della Marcia Perugia-Assisi, Flavio Lotti e Grazia Bellini. L'incontro con il premier, che Lotti ha definito "un colloquio concreto e franco" e' durato un'ora e un quarto ed e' seguito a quelli con il presidente della Camera, Fausto Bertinotti, e il presidente della Commissione Esteri della Camera,
Umberto Ranieri. Nel pomeriggio, i rappresentanti della societa' civile saranno ricevuti in Campidoglio dal sindaco di Roma, Walter Veltroni, mentre martedi' 9 incontreranno il ministro della Difesa, Arturo Parisi.
La delegazione non si e' presentata a Palazzo Chigi a mani vuote. Lotti ha consegnato a Prodi una bozza di rapporto sulle politiche di pace del primo anno di governo, nel quale si riconosce all'esecutivo "una forte inversione di tendenza rispetto al governo Berlusconi, che pero' rischia di essere vanificata dalla Finanziaria", e un documento dall'emblematico titolo "Voglio di +", con le richieste della societa' civile a governo e parlamento sul fronte della lotta contro la poverta' e della politica estera (in particolare in Medio oriente, Iraq, Corno d'Africa), ma anche dei diritti dei migranti, del lavoro, dell'ambiente e del rispetto dei diritti umani, in Italia e nel mondo. Che è poi il vero tema della marcia

Leggi il documento

Domani l'approfondimento nella rubrica Pace/Guerra



Powered by Amisnet.org