Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


Presidio contro la guerra a Milano

VIGILIA DIFFICILE PER IL WARGAME DELLA NATO

A TRIESTE DIVISI DA UNA DATA, 1 MAGGIO O 12 GIUGNO?

21 OKTOOBAR, I MISTERI DI MOGADISCIO

CASO BOSIO, LA FARNESINA LO SOSPENDE 8/4/14

MADEINITALY/RANAPLAZA, IL SENATO CHIEDE CONTO 4/4/14

CARO SINDACO TI SCRIVO. I DUBBI SULLA NUOVA MOSCHEA DI MILANO 17/2/14

AL VIA IL "SISTEMA PAESE IN MOVIMENTO" 17/11/13

LA GRANDE MUTAZIONE. AL VIA IL QUINTO SALONE DELL'EDITORIA SOCIALE 31/10/13

ALLA SAPIENZA ASPETTANDO IL 19 OTTOBRE 16/10/13

AMNESTY: DIRITTI AL CENTRO DEL DIBATTITO PARLAMENTARE, MA TRA VECCHI VIZI E TABÙ 27/9/13

MANCONI SUL GIALLO DEL CABLO SHALABAYEVA 21/7/13

ITALIA/KAZAKISTAN, ASPETTANDO ALMA 14/7/13

KAZAKISTAN, MARCIA INDIETRO DEL GOVERNO 13/7/13

ESPULSIONE O RENDITION? LA TRAMA OSCURA DIETRO LA STORIA DI ALMA 11/7/13

CRISI, IL 54% DEGLI ITALIANI NON VUOLE TORNARE ALLE URNE 22/2/07

Lo dice un sondaggio Ipr/Repubblica

Lettera22

Giovedi' 22 Febbraio 2007

La maggioranza non vuole tornare al voto e il 54% è per un Prodi bis o un altro governo ma sulla soluzione da dare alla crisi di governo apertasi con la sconfitta dell'Unione al Senato e le dimissioni di Prodi, questa maggioranza si divide tra chi vuole un altro governo e chi invece pensa che il Professore debba riprovarci. E' questo il primo dato significativo che emerge dal sondaggio Ipr Marketing per Repubblica.it, realizzato nelle ore immediatamente successive al voto di Palazzo Madama. Un sondaggio che, malgrado le fibrillazioni del quadro politico continua a disegnare un Paese spaccato in due. Come dopo le elezioni.

Analizzando i dati, infatti, l'"effetto specchio" tra i due Poli è evidente. A favore del bis prodiano si esprime il 35% del campione, per il ritorno alle urne il 36%. Ma basta scomporre i dati tra gli elettori dei due schieramenti per vedere che a far gonfiare il primo dato sono gli elettori dell'Unione (73%), mentre a benefico del secondo dato concorrono in grande maggioranza i sostenitori della Cdl (67%).

Leggi l'articolo di M. Bracconi su Repubblica.it



Powered by Amisnet.org