Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


Presidio contro la guerra a Milano

VIGILIA DIFFICILE PER IL WARGAME DELLA NATO

A TRIESTE DIVISI DA UNA DATA, 1 MAGGIO O 12 GIUGNO?

21 OKTOOBAR, I MISTERI DI MOGADISCIO

CASO BOSIO, LA FARNESINA LO SOSPENDE 8/4/14

MADEINITALY/RANAPLAZA, IL SENATO CHIEDE CONTO 4/4/14

CARO SINDACO TI SCRIVO. I DUBBI SULLA NUOVA MOSCHEA DI MILANO 17/2/14

AL VIA IL "SISTEMA PAESE IN MOVIMENTO" 17/11/13

LA GRANDE MUTAZIONE. AL VIA IL QUINTO SALONE DELL'EDITORIA SOCIALE 31/10/13

ALLA SAPIENZA ASPETTANDO IL 19 OTTOBRE 16/10/13

AMNESTY: DIRITTI AL CENTRO DEL DIBATTITO PARLAMENTARE, MA TRA VECCHI VIZI E TABÙ 27/9/13

MANCONI SUL GIALLO DEL CABLO SHALABAYEVA 21/7/13

ITALIA/KAZAKISTAN, ASPETTANDO ALMA 14/7/13

KAZAKISTAN, MARCIA INDIETRO DEL GOVERNO 13/7/13

ESPULSIONE O RENDITION? LA TRAMA OSCURA DIETRO LA STORIA DI ALMA 11/7/13

CRISI / PRODI DA NAPOLITANO PER DIMISSIONI GOVERNO 21/2/07

Il governo è stato bocciato a Palazzo Madama per due voti sulla poltica estera. Prodi al Quirinale per rassegnare dimissioni

L'immagine è tratta dal sito di RaiNews24

Lettera22

Mercoledi' 21 Febbraio 2007

Il governo Prodi è stato bocciato al Senato per due soli voti sulla risoluzione per approvare la relazione dipolitica estera esposta oggi del ministro Massimo D'Alema.
La maggioranza richiesta era infatti di 160 voti, mentre la risoluzione dell'Unione ha avuto solo 158 voti. Su 319 presenti (maggioranza 160), i favorevoli sono stati 158, i contrari 136, gli astenuti 24. La Casa delle libertà chiede adesso le dimissioni di Prodi.Il governo è caduto - commentano i senatori della maggiornza - anche perché, contrariamente ad altre volte in passato i sentori a vita, hanno cambiato segno: Cossiga ha votato no, Pininfarina e Andreotti si sono astenuti. Nella maggioranza Rossi e Turigliatto (Pdci, Rpc) non hanno votato consegnando il governo alla crisi. Per esaminare la situazione, a Palazzo Madama si è tenuto un breve vertice dell'Ulivo alla presenza di Vannino Chiti, Piero Fassino, Massimo D'Alema, Fioroni, Turco, Latorre, Sereni, Finocchiaro. La palla passa ora al Colle.
Il presidente della Repubblica Napolitano, da Bologna, dove è in visita ufficiale, è costantemente informato di quanto accade nella Capitale. In una nota diffusa da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio Prodi ha manifestato la volontà di recarsi al Quirinale, incontro previsto in tarda serata verso le 19. Prodi è effettivamente arrivato al Colle alle 19.20. "L'unica informazione che posso darvi è che Prodi è salito al Quirinale per dimettersi. Il resto spetta alle deliberazioni del presidente della Repubblica" ha intanto affermato il ministro dell'università e la ricerca scientifica Fabio Mussi, lasciando palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri



Powered by Amisnet.org