Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


Filippine, un populista a Palazzo

IPOTESI APERTE SUL RAPIMENTO DI DEL TORCHIO

Sequestro a Mindanao

FILIPPINE, L'ONU PARLA DI 4.460 MORTI, ARRIVA LA PORTAEREI USA 15/11/13

DISASTRI NATURALI: I PAESI IN VIA DI SVILUPPO I PIÙ COLPITI 14/11/13

TUTTI I SOLDI DI HAYAN 13/11/13

HAYAN SI ABBATTE SULLA CONFERENZA SUL CLIMA 12/11/13

LA CORSA DEL TIFONE HAYAN 10/11/13

MINDANAO, ALTA TENSIONE COL FRONTE MORO 19/9/13

FILIPPINE,LEGGE MARZIALE A MAGUINDANAO 6/12/09

FILIPPINE, POCHI I SOLDI PER FAR FRONTE ALL'EMERGENZA POST-TIFONE 15/10/09

FILIPPINE, OK AL BLITZ PER LIBERARE VAGNI 23/4/09

COS'E' ABU SAYYAF 23/4/09

FILIPPINE,L'ITALIANO ANCORA NELLE MANI DI ABU SAYYAF 19/4/09

FILIPPINE: OSTAGGI NELLA GIUNGLA DI ABU SAYYAF 1/4/2009

ABU SAYYAF, LA FINE DELLA PRIMULA ROSSA 20/1/07

Era il corpo di Khadaffy Janjalani (nell'immagine) quello che fu trovato il mese scorso nella foresta di Jolo. Lo dice il Dna

Sabato 20 Gennaio 2007

La prova in laboratorio del Dna lo ha confermato: è proprio lui, Khadaffy Janjalani, la primula rossa e fratello del fondatore del gruppo ultraradicale filippino Abu Sayyaf (brando divino), l'uomo i cui resti sono stati ritrovati nel dicembre scorso nella giungla di Jolo, nell'arcipelago meridionale delle Sulu.
Si crede sia stato ucciso forse nel settembre del 2006.
Khadaffy era il fratello minore di Abdurajak Abubakar Janjalani, di cui aveva preso il posto alla sua morte nel 1998. Un altro membro del gruppo è stato ucciso recentemente dall'esercito di Manila durante uno scontro armato (la notizia era stata resa nota il 17 gennaio).
La politica del pugno di ferro di Gloria Arroyo porta a casa un altro successo, benché a un prezzo molto alto in termini di vittime e violazioni dei diritti civili

Leggi la storia del gruppo radicale filippino

Leggi il filippino Inquirer
Vai alla cronaca di BbcOnline
Il governo statunitense offriva per lui una taglia di 5 milioni di dollari anche a chi solo avesse fornito informazioni su di lui



Powered by Amisnet.org