Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


Presidio contro la guerra a Milano

VIGILIA DIFFICILE PER IL WARGAME DELLA NATO

A TRIESTE DIVISI DA UNA DATA, 1 MAGGIO O 12 GIUGNO?

21 OKTOOBAR, I MISTERI DI MOGADISCIO

CASO BOSIO, LA FARNESINA LO SOSPENDE 8/4/14

MADEINITALY/RANAPLAZA, IL SENATO CHIEDE CONTO 4/4/14

CARO SINDACO TI SCRIVO. I DUBBI SULLA NUOVA MOSCHEA DI MILANO 17/2/14

AL VIA IL "SISTEMA PAESE IN MOVIMENTO" 17/11/13

LA GRANDE MUTAZIONE. AL VIA IL QUINTO SALONE DELL'EDITORIA SOCIALE 31/10/13

ALLA SAPIENZA ASPETTANDO IL 19 OTTOBRE 16/10/13

AMNESTY: DIRITTI AL CENTRO DEL DIBATTITO PARLAMENTARE, MA TRA VECCHI VIZI E TABÙ 27/9/13

MANCONI SUL GIALLO DEL CABLO SHALABAYEVA 21/7/13

ITALIA/KAZAKISTAN, ASPETTANDO ALMA 14/7/13

KAZAKISTAN, MARCIA INDIETRO DEL GOVERNO 13/7/13

ESPULSIONE O RENDITION? LA TRAMA OSCURA DIETRO LA STORIA DI ALMA 11/7/13

ELEZIONI AMMINISTRATIVE: COME CI HA SEGUITO LA STAMPA ESTERA 28/5/03

La lettura generale è quella di un test politico per il centro destra. Che non ne esce troppo bene

E. G.

Mercoledi' 28 Maggio 2003
Le elezioni italiane (e quelle spagnole) sono state argomento dei principali giornali stranieri, che stanno seguendo con interesse il Belpaese, in vista del prossimo semestre di presidenza europea che inizierà il 1 luglio. Il britannico Guardian titolava sul fatto che nelle elezioni italiane non ci sarebbero in realtà vincitori (parafrasi al contrario, se si vuole, di molti titoli dei giornali nazionali di ieri che citavano le dichiarazioni dei vari leader per cui tutti avevano vinto), ma sottolineava come la consultazione si fosse tenuta in “un momento delicato per il premier”. Sempre dall’altra parte della Manica, l’Indipendent metteva l’accento soprattutto sull’imbarazzo della coalizione per aver perso la Provincia di Roma; un risultato, riferisce il giornale inglese, che, vista l’importanza della città, assomiglia a un piccolo test nazionale. Il conservatore Times, definisce “critico” un voto che indebolisce il Polo, anche se il giornale dà voce agli esponenti della Casa delle libertà che sottolineano la tenuta della Sicilia. Lo spagnolo El Mundo dedicava un servizio alle elezioni italiane in cui sottolineava la vuelta e cioè un’inversione di tendenza che penalizza il Polo.
Il termine “imbarazzante” ricorreva anche sul sito della Cnn, l’emittente americana che già dal pomeriggio dell’altro ieri parlava di “sconfitta” della coalizione conservatrice e che mostrava un’immagine del presidente del Consiglio con un sorriso tirato. Quanto a un’altra importante emittente che, come la Cnn, aggiorna molto rapidamente il suo sito Internet, la Bbc dava una valutazione più morbida delle elezioni: secondo la storica emittente del Regno Unito, Berlusconi è riuscito a passare quasi indenne il test elettorale, anche se la sua coalizione ha perduto la capitale.
Ha preferito invece mettere l’accento sulla vittoria della sinistra il progressista Liberation: per il giornale francese, la gauche prende Roma ed esce rafforzata dal voto. Quanto a Le Monde, il quotidiano francese del pomeriggio parla di una sinistra che, “largamente battuta nelle legislative di maggio, riguadagna ora terreno”. Inequivocabile il titolo del belga Le Soir “Rome passe a gauche”. Roma passa alla sinistra.
Riferisce invece delle “recriminazioni” interne al centro destra nella giornata post elettorale, il quotidiano economico europeo più importante: il Financial Times dedica alla vicenda italiana un lungo articolo che punta soprattutto sulle accuse mosse dagli alleati alla Lega di Bossi, cui viene imputata parte della sconfitta nella capitale.
Interessante anche il profilo tracciato da società che si occupano di analisi strategica come Stratfor, uno dei siti più famosi in materia. Che dedicava attenzione alla “sofferenza” dei partiti che governano nei due Paesi mediterranei. L’analisi, ancora riferita ai sondaggi preelettorali, spiegava che il Partito popolare spagnolo e il Polo in Italia perdono terreno. Un dato da tener presente, dice Stratfor, anche per altri governi di centrodestra in Europa.



Powered by Amisnet.org