Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


Presidio contro la guerra a Milano

VIGILIA DIFFICILE PER IL WARGAME DELLA NATO

A TRIESTE DIVISI DA UNA DATA, 1 MAGGIO O 12 GIUGNO?

21 OKTOOBAR, I MISTERI DI MOGADISCIO

CASO BOSIO, LA FARNESINA LO SOSPENDE 8/4/14

MADEINITALY/RANAPLAZA, IL SENATO CHIEDE CONTO 4/4/14

CARO SINDACO TI SCRIVO. I DUBBI SULLA NUOVA MOSCHEA DI MILANO 17/2/14

AL VIA IL "SISTEMA PAESE IN MOVIMENTO" 17/11/13

LA GRANDE MUTAZIONE. AL VIA IL QUINTO SALONE DELL'EDITORIA SOCIALE 31/10/13

ALLA SAPIENZA ASPETTANDO IL 19 OTTOBRE 16/10/13

AMNESTY: DIRITTI AL CENTRO DEL DIBATTITO PARLAMENTARE, MA TRA VECCHI VIZI E TABÙ 27/9/13

MANCONI SUL GIALLO DEL CABLO SHALABAYEVA 21/7/13

ITALIA/KAZAKISTAN, ASPETTANDO ALMA 14/7/13

KAZAKISTAN, MARCIA INDIETRO DEL GOVERNO 13/7/13

ESPULSIONE O RENDITION? LA TRAMA OSCURA DIETRO LA STORIA DI ALMA 11/7/13

VERSO NUOVI TAGLI ALLA COOPERAZIONE 29/9/04

Ventilata la sparizione di 250 milioni di euro sul capitolo destinato alla solidarietà. Di questi 30 sono destinati all'Iraq denunciano le Ong italiane

Lettera22

Mercoledi' 29 Settembre 2004
"L’Iraq, non va dimenticato, è ancora un paese in guerra dove la popolazione soffre e ha bisogno di aiuto. Tuttavia, secondo quanto si legge nel testo del decreto di aggiustamento di bilancio, uno dei tagli previsti, dalla manovra di governo, è proprio quello dei fondi destinati alla ricostruzione in Iraq". Si tratta, nel caso dell'Iraq, di 30 milioni di euro (del canale multilaterale) che, secondo Sergio Marelli, presidente dell’Associazione ONG Italiane, potrebbero sparire dal bilancio dello stato. La denuncia arriva alla vigilia del termine per la presentazione degli emendamenti alla manovra di assestamento di bilancio.
Marelli ha lancia un appello a tutte le forze politiche. "La gioia e l’euforia di questi giorni non possono farci dimenticare la sorte della popolazione irachena. In questa ottica - ha detto - è nostro dovere occuparci della destinazione dei fondi che il governo intende stanziare per la cooperazione allo sviluppo. Mi auguro- ha poi aggiunto – che l’unità nazionale dimostrata in queste settimane dalle forze politiche del nostro paese, faccia da muro a questo ventilato taglio di 250 milioni di euro ai fondi della cooperazione allo sviluppo e impedisca in questo modo l’azzeramento di tutti i finanziamenti alla cooperazione e la conseguente paralisi di tutti i progetti delle ONG, compresi naturalmente quelli attualmente in svolgimento in Iraq".





Powered by Amisnet.org