Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


UNA TRAPPOLA DI NOME KALASHNIKOV

F-35. GIA' SPESI 3,4 MILIARDI

RECORD UE: MOLTE ARMI MOLTO ONORE 2/2/14

LETTERA A NAPOLTIANO: FERMI IL TOUR DELLA CAVOUR 20/11/13

QUOTA 90, L'ITALIA TIENE GLI F-35 17/7/13

F-35, OGGI SI VOTA, PD SPACCATO 16/7/13

SENATO A MAGGIORANZA VOTA SI AGLI F-35 16/7/13

ARMI E SOLDATI: QUANTO SPENDE L'ITALIA 10/7/13

COME REGOLAMENTARE IL MERCATO DELLE ARMI 18/4/13

RISCHIO CORRUZIONE NEL SETTORE DIFESA 30/1/13

LAVORO, NON BOMBE 1/6/12

TUTTE LE ARMI DEL (EX) PREMIER 14/5/12

IL PARLAMENTO DICE NO AGLI F-35 28/3/12

NUOVE ARMI: "AGENTI SEGRETI" INVISIBILI 12/5/10

IL GUINNESS DELLE ARMI 4/5/10

LETTERA A NAPOLTIANO: FERMI IL TOUR DELLA CAVOUR 20/11/13

La società civile italiana contro il viaggio della portaerei del "made in Italy" che sembra piuttosto una "fiera d'armi?"

Vai alla pagina Fb

Lettera22

Mercoledi' 20 Novembre 2013
Oltre cento organismi della società civile italiana hanno scritto al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per esprimere la propria avversione all’impiego di mezzi e personale delle Forze Armate a sostegno di attività commerciali dell’industria militare e del settore privato. Con una lettera aperta invitano anche il Parlamento a esaminare con attenzione l’iniziativa promossa dal ministero della Difesa per le rilevanti implicazioni sulla politica di difesa del nostro Paese.

Da oggi è attiva la pagina Facebook "Controlliamo il Tour Cavour: portaerei o fiera d'armi?" per monitorare la rotta del Gruppo Navale e sottolineare la problematicità delle sue tappe.

Ad una settimana dalla partenza dal porto di Civitavecchia del Gruppo Navale Cavour per la missione "Sistema Paese in Movimento" continuano le prese di posizione della società civile sulla problematicità di questa iniziativa. La giornata odierna vede in particolare il rilancio della Lettera Aperta al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che la Rete Italiana per il Disarmo aveva reso pubblica nei giorni scorsi.

Nella missiva al Presidente Napolitano si legge come l'iniziativa della Marina Militare sia "inaccettabile in quanto mescola una serie di attività che per loro natura hanno finalità e caratteristiche differenti e che riteniamo sia importante continuare a tenere separate. Soprattutto crediamo che promuovere la vendita di sistemi militari o sostenere iniziative di tipo commerciale abbinandole ad operazioni umanitarie non sia un compito che il nostro ordinamento attribuisce al Ministero della Difesa o alle Forze Amate".



Powered by Amisnet.org