Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


“PECCATO MORTALE SFRUTTARE CHI LAVORA”

Perugia Assisi l'appello di Tavola e Rete della pace

La guerra di Mario

La lunga scia di droni e ostaggi

Dalle trincee della Grande Guerra un appello per il diritto alla pace

ERAVAMO IN CENTOMILA, GRANDI NUMERI ALLA PERUGIA ASSISI

IL 19 OTTOBRE TORNA LA PERUGIA-ASSISI

CHIUDERE I CIELI AI CACCIA ISRAELIANI

TSAHAL SARDEGNA, SI INFIAMMA LA POLEMICA

TSAHAL IN SARDEGNA? LA DIFESA SI SMARCA

AEREI DI TSAHAL SUI CIELI DI SARDEGNA

L'AUSPICABILE RITORNO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE, UNA LETTERA A JEFFREY SACHS SUL

UN AEREO DI CARTA CONTRO GLI F-35 15/7/13

COLOMBA DI PACE A PAOLA CARIDI 2/7/13

ARMARE LA PACE? UNA RIFLESSIONE SULLE PAROLE DEL MINISTRO 30/6/13

COLOMBA DI PACE A PAOLA CARIDI 2/7/13

Colombe d'oro XXIX Edizione. A Roma oggi la cerimonia di premiazione al Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo – MAXXI

Martedi' 2 Luglio 2013

Si tiene oggi alle ore 17.30 la cerimonia di consegna della XXIX edizione del Premio giornalistico Archivio Disarmo-Colombe d’Oro per la Pace, dedicato quest’anno a Rita Levi-Montalcini, per sedici anni presidente della giuria.

Paola Caridi fondatrice di Lettera 22, riceve una delle Colombe d’oro della sezione giornalisti per aver dedicato la sua vita professionale a restituire dignità agli uomini e alle donne che hanno meno voce, vincendo gli stereotipi e le semplificazioni, con passione e sentimento.
Autrice di Arabi invisibili. Catalogo ragionato degli arabi che non conosciamo. Quelli che non fanno i terroristi. (2007) e Hamas (2009), entrambi editi da Feltrinelli, Paola Caridi collabora con le principali testate italiane Nel suo blog Invisible arabs, descrive quella parte del mondo che in Occidente si conosce con superficialità e spesso con la mente ingombra di pregiudizi.

Per la sezione giornalisti il Premio è stato inoltre assegnato a Lorella Zanardo, blogger e autrice del documentario Il corpo delle donne.

Il Premio internazionale viene assegnato ex aequo a due donne. Si tratta di Pacem Kawonga, attivista di DREAM, progetto per la cura dei malati di AIDS realizzato dalla Comunità di Sant’Egidio e coordinatrice di uno dei centri della Comunità in Malawi e di Asha Omar, ginecologa somala laureata in Italia, che sei anni fa ha deciso di tornare nel suo paese. A Mogadiscio è direttrice dell’Ospedale “Giacomo De Martino” dove porta avanti un coraggioso impegno per la prevenzione delle Mutilazioni Genitali Femminili.

L’Archivio Disarmo, che festeggia quest’anno i 31 anni di vita, organizza il Premio con il sostegno delle cooperative aderenti a Legacoop.

(Per info: Ufficio stampa: +39-0636000343; +39-349-0674843)



Powered by Amisnet.org