Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


I signori dell’arte sui muri di Kabul

SEQUESTRATI A HONG KONG

CALCIO D'INIZIO

ORBAN / SUU KYI. LA NOBEL E IL SOVRANISTA XENOFOBO

LETTERA22 NON STA CON STEVE BANNON

IL TEMPIO DELLA DISCORDIA/ Reportage

I ROHINGYA A MONTECITORIO

LA RESISTENZA DEL BAOBAB Una riflessione della scrittrice Carola Susani

LETTERA22 - 25 ANNI DOPO

COS'E' LETTERA22 E PERCHE' PARLO BENE DI LEI

LA VERITA' SU SANTIAGO

I 25 ANNI DI LETTERA22 AL SALONE DELL'EDITORIA SOCIALE DI ROMA

Un appello afgano alla Perugia Assisi

"Sconfinate", presentazione a Crema

IL NUOVO ATLANTE DELLE GUERRE

CHE FINE HA FATTO MALALA?

Venerdi' 14 Dicembre 2012
Malala Yousafzai, la giovane studentessa pachistana sfuggita a un omicidio il 9 ottobre scorso è candidata al Nobel e l'Onu ha istituto un “Malala Day”. Ma se l'indignata reazione occidentale (di cui per altro resta poco) era pressoché scontata, quanto ha rivelato il caso Malala sulla società pachistana? Cosa ha mosso nella politica del paese, nell'animo della gente, nella società civile? E cosa rimane adesso di quel movimento spontaneo che ha occupato strade e piazze? A due mesi da quell'episodio l'analisi di E. Giordana



Powered by Amisnet.org