Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


LETTERA22 NON STA CON STEVE BANNON

IL TEMPIO DELLA DISCORDIA/ Reportage

I ROHINGYA A MONTECITORIO

LA RESISTENZA DEL BAOBAB Una riflessione della scrittrice Carola Susani

LETTERA22 - 25 ANNI DOPO

COS'E' LETTERA22 E PERCHE' PARLO BENE DI LEI

LA VERITA' SU SANTIAGO

I 25 ANNI DI LETTERA22 AL SALONE DELL'EDITORIA SOCIALE DI ROMA

Un appello afgano alla Perugia Assisi

"Sconfinate", presentazione a Crema

IL NUOVO ATLANTE DELLE GUERRE

PERUGIA ASSISI 2018 LA MARCIA PER LA PACE

SCONFINATE, un libro su terre di confine e storie di frontiera

IL CASO ROHINGYA

FUOCO SUI REPORTER. ANDY CERCA ANCORA VERITÀ.

SUDAN, MOHAMMED ALIM "BOUSHI" E' LIBERO

Martedi' 17 Gennaio 2012
Un giovane ingegnere, un attivista che, di fronte alle telecamere dei telefonini durante una manifestazione di protesta all'Università di Khartoum, attacca frontalmente uno degli uomini più potenti del Sudan, Nafie Ali Nafie, vicepresidente dello Ncp e assistente del presidente Bashir, e che pochi giorni dopo viene arrestato a casa sua, sotto gli occhi di sua madre, e sparisce per settimane: è questo Mohammed Hassan Alim, meglio conosciuto come Boushi. Continua a leggere su BorderLand, il blog di I. Panozzo



Powered by Amisnet.org