Amisnet, Agenzia Radio Comunitaria Campagna Supporto 2005 Amisnet


Libia, tutti i rischi della guerra

CAOS LIBICO 12/9/13

LIBIA: RENDITION E TORTURE CIA PER GLI OPPOSITORI DI GHEDDAFI 8/9/12

LIBIA, AMNESTY INTERNATIONAL DENUNCIA: TORTURE E VIOLENZE DA MILIZIE FUORI CONTROLLO 16/02/12

TUTTI GLI INTERROGATIVI SUL FUTURO DELLA LIBIA 24/10/11

"GHEDDAFI? NON FU SOLO UN MOSTRO" 31/9/11

ELISABETTA E I RISCHI DI UN MESTIERE 25/8/11

LE ULTIME ORE DEL REGIME LIBICO 22/08/2011

LIBIA, GLI USA INCONTRANO RAPPRESENTANTI DI GHEDDAFI 19/07/11

L'ACCORDO TRA ROMA E BENGASI FOTOCOPIA DI QUELLO CON TRIPOLI 28/6/11

JABRIL: «RESISTEREMO PIù DI GHEDDAFI» 5 MAGGIO 2011

LIBIA, I FIGLI TENTANO IL NEGOZIATO 4/4/11

ITALIA E LIBIA, IL DISCORSO DI NAPOLITANO ALL'ONU 29/03/11

I DUBBI SULLA NFZ E IL BICCHIERE MEZZO PIENO 20/3/11

ONU IN ALLARME PER LE VIOLENZE SUI MIGRANTI IN LIBIA 09/03/2011

"GHEDDAFI? NON FU SOLO UN MOSTRO" 31/9/11

Angelo Del Boca e la fuga senza fine del raìs

Emanuele Giordana

Mercoledi' 31 Agosto 2011

La caccia continua ma Gheddafi è ancora uccel di bosco mentre conferme e smentite si inseguono sulla morte del figlio Khamis, capo della temutissima trentaduesima brigata. Quanto al raìs, sarebbe fuggito verso Sud, a Sabha, nel Fezzan.
Bestia nera per il nuovo governo e maledetto ormai definitivamente dall’intera comunità internazionale, Gheddafi è in questi giorni nell’angolo buio della
Storia. Forse stupirà che proprio Angelo Del Boca abbia invece per lui una parola di riguardo. Lo storico, che ha anche scritto una biografia del raìs (Gheddafi. Una sfida dal deserto, Laterza), spera proprio che la soluzione violenta sia evitata. Non solo per umanità o senso dellla giustizia e del diritto.


Professor Del Boca, come andrà
a finire?

Come biografo sono ovviamente
interessato a sapere quale sarà
la sua fine e devo dire che ave-
Come biografo sono ovviamente
interessato a sapere quale sarà
la sua fine e devo dire che ave-vo già fatto tre ipotesi per tre diverse
soluzioni: la prima era una
sua fuga ma questo non sarebbe
stata nel carattere del personaggio;
poi c’era la via della trattativa
che poteva salvargli la faccia e
la vita e consentirgli di espatriare
in un Paese amico. Terza ipotesi:
il combattimento.
Infatti è rimasto e la scelta
sembra quest’ultima...

Già, dicono che si trovi a Bani
Walid e per altro la strada del
combattimento finale sarebbe
in linea con l’uomo che dunque
morirebbe come vuole la
leggenda di un personaggio che
ha sempre combattuto. Che per
42 anni è stato con le armi in
mano e che dunque muore con
l’arma in mano. Per altro se è a
Bani Walid, la scelta è di trincerarsi
in una zona dov’è circondato
da amici, come gli sono
amici gli Orfella.
Orfella o Warfalla?
In italiano abbiamo sempre usato
il termine Orfella, Warfalla lasciamolo
dire agli anglofoni. Comunque
si tratta di una delle tribù
più potenti della Libia e dunque
se ci sarà un combattimento
Gheddafi potrà contare su degli
eccellenti combattenti. Se invece
si è trasferito a Sud...
Comunque battaglia?
Io spero che tutto finisca con il
suo allontanamento dalla Libia
e basta.
Si è macchiato di crimini
Pur con tutti i crimini che gli
vengono addebitati – e molti di
questi crimini sono reali – l’uomo
ha però molte qualità e capacità
e come biografo mi dispiacerebbe
proprio che morisse
con le armi in mano.

anche su Terra



Powered by Amisnet.org